Mangiare vegano in Spagna è diventato decisamente più facile negli ultimi tempi. Ma lo è soprattutto nelle città di centinaia di migliaia di persone o anche di più. Che cosa succede se ti ritrovi in un pueblo della spiaggia delle Asturie, in un bar con una gamba di prosciutto appesa sopra la tua testa? Devi nutrirti esclusivamente di birra e un cestino di pane? Non preoccuparti amico mio, ci sono altre opzioni.

Read it in English!

Colazione

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da mitchellglenn (@mitchellglenn) in data:

Per i principianti, una colazione tipica in Spagna è facilmente vegana. La colazione non ufficiale del paese è pane tostato e caffè. Andate al bar, sorridete al barista, chiedete se hanno un leche de soja (latte di soia), se lo hanno, prendete un caffè con leche de soja, se no, ordina semplicemente un caffè espresso. Poi chiedi una tostada con tomate e siediti. Poco dopo ti metteranno un caffè davanti insieme a un po’ di olio d’oliva, sale, un piatto di fette di pomodoro o una piccola baguette fresca, tagliata a metà e tostata alla perfezione. Condisci con un filo d’olio il tuo pane tostato, aggiungi i pomodori, un pizzico di sale e goditi la tua colazione! Se non sei per il pane, i prodotti qui sono economici e di alta qualità, quindi puoi fare colazione in una fruteria!

Leggi anche: Dove mangiare vegan a Valencia

Pranzo

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da mitchellglenn (@mitchellglenn) in data:

A seconda di dove ti trovi, il pranzo può essere più difficile. Per quanto mi riguarda, se sono in un posto rurale, di solito mi fermo in un supermercato e compro hummus, verdure, basilico (se ce l’hanno), un pezzo di frutta o due, salsa, tortilla chips e una baguette integrale. Cerco un parco, preparo il mio panino con pomodoro e basilico e faccio un bel pic-nic. Se non è possibile, vado al bar e ordino un panino con tutte le verdure e un contorno di patatine fritte. Se no ci sono anche le zuppe, il gazpacho e il salmorejo che sono vegane, presenti in tutto il paese e sono delle buone opzioni per il pranzo. Inoltre, l’insalata di casa base sarebbe tipicamente lattuga, pomodoro e olive, condita con olio, sale e aceto, quindi di solito la ordino con un po’ di pane e pomodoro. Il pranzo è il pasto più grande della giornata qui, quindi i bar tipici hanno piatti di pesce o carne più pesanti e trovare un pranzo vegano in un tipico bar o villaggio spagnolo può essere difficile.

Cena e tapas

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da mitchellglenn (@mitchellglenn) in data:

Più tardi nella giornata, per la maggior parte della tradizione spagnola di tapas, o la cena tardiva, ci sono alcune opzioni, indipendentemente dalla regione. Patatas bravas, pimientos de padrón, patatas di base, olive o patatine possono essere ordinati ovunque. Molti posti hanno anche una tapa di melanzane fritte e hummus con pane pita che sta diventando più popolare nei bar da Coruña ad Alicante.

Se il bar spagnolo non ha opzioni, di solito il mio piano di backup è trovare un negozio di kebab e ordinare un falafel, senza salsa bianca. La pizza senza formaggio o la pasta con il sugo di pomodoro in un locale italiano è il mio piano C.

Come dicevo, nelle città ci sono sempre più ristoranti vegani e opzioni di menu ogni anno. Questa è più una guida per passare un giorno o due in un pueblo o quando si è frequentemente invitati in bar spagnoli della vecchia scuola. Sono qui per farti sapere che anche in un ristorante lungo la strada nel cuore di La Mancha, non c’è il rischio di rimanere affamati, hanno cibo vegano, solo che potrebbero non saperlo ancora!

–  Mitchellglenn di BurntLentils

Iscriviti al Gruppo Facebook!

Iscriviti alla nostra newsletter!

Author

Vegano espatriato dal Michigan che attualmente vive a Siviglia. Sono un insegnante ESL che trascorre il suo tempo libero a cucinare, scrivere e cercare cibo incredibile. Super fan di Anthony Bourdain.

Scrivi Un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.